Come Convertire I Video In Formato MOD Su Mac E PC



Devi riprodurre e modificare file video .MOD? Se hai appena comprato una nuova videocamera, e stai impazzendo per capire come leggere e importare, ma soprattutto, come convertire i video in formato .MOD, penso di avere la soluzione per te.

come-convertire-i-video-MOD-in-MPEG2-su-mac-e-pc.jpg
Photo credit: Robin Good

Ho comprato anni fa un piccolo gioiellino di videocamera, la Canon FS-100. Una videocamera fantastica. L’ideale per qualsiasi video blogger o reporter “dal basso“. Nonostante le loro interessantissime caratteristiche e i loro prezzi più che abbordabili, la serie FS e HF della Canon, come altre videocamere tra cui la JVC Everio e la Panasonic D-Snap SD-card, soffrono di una frustrante malattia: la difficoltà di gestire e rendere compatibili i file .MOD.

La Canon serie FS, crea infatti file video con estensione .MOD, che non sono nient’altro che file MPEG-2 con audio AC3.

Apparentemente, e l’ho testato personalmente, i file .MOD possono essere rinominati in file .AVI o .MPG e letti facilmente dalla maggior parte dei software di video editing e dei player video.

Ci sono molti altri modi per convertire video e per rendere utilizzabili questo tipi di file, ma per i principianti o per gli utenti poco tecnici, questo problema potrebbe diventare un vero incubo.

In verità, ho scoperto che quando provi a riprodurre questi file .MOD dopo averli rinominati, la qualità è pessima. Le immagini hanno il cosiddetto aliasing, sono cioè distorte e schiacciate. Ciò è dovuto all’errata impostazione delle proporzioni del filmato.

Infatti, nonostante sia semplice a prima vista, devi conoscere alcune cose per fare in modo che tutto vada a buon fine.

Questo è il motivo per cui ho deciso di scrivere questa piccola guida su come convertire i video .MOD in formati video compatibili che possano essere letti e modificati dalla maggior parte dei software video.

 

Problemi della Conversione di File .MOD

Come Rendere i File .MOD Leggibili da Ogni Software

a) Soluzione più semplice: la soluzione più semplice consiste nel rinominare manualmente i file .MOD in file .MPG, e nell’assicurarsi che il software di video editing con cui importi questi file abbia le corrette impostazioni su: formato video standard (PAL o NTSC), proporzioni del filmato e interlacciamento.

b) Se i tuoi video .MOD sono stati registrati nel formato 4:3, devi solo rinominarli in .MPG. Se sono invece registrati in 16:9 widescreen, per convertirli potresti utilizzare SDCopy.exe.

c) Per editare correttamente i file video .MPG, ti consiglio di utilizzare software che supportino lo “smart-rendering“, altrimenti la qualità del video finale potrebbe peggiorare di molto.

d) Gli strumenti di video editing per i file MPEG-2 che ho trovato su Internet e che ti consiglio sono Magix, Womble Video Wizard o Corel VideoStudio Pro X4.

e) SDCopy converte i tuoi file video .MOD, li rinomina in .MPG, e risolve il problema delle informazioni sul widescreen.

f) Il problema di queste informazioni deriva dal fatto che esse sono salvate dentro piccoli file di testo con estensione .MOI. Quando hai separato il file .MOD dai file .MOI, il software che utilizzi per aprire i video non sa più quale proporzione e quale formato video deve usare e prova a capirlo automaticamente.

g) Un’altra soluzione su come convertire i video .MOD, consiste nell’utilizzare DVD Patcher, un software gratuito che ripara automaticamente l’intestazione del file e legge i video in 16:9 e a 720×480.

Ricorda anche che la maggior parte delle videocamere sono provviste di software che genericamente convertono i file .MOD in altri in formati in maniera semplice. Canon fornisce ImageMixer che compie esattamente questo lavoro, e i proprietari delle videocamere JVC possono usare Cyberlink PowerDirector, il software compreso nell’acquisto della videocamera.

VLC

Quando utilizzi VLC, puoi cambiare alcune impostazioni e ottenere così i migliori risultati. Basta andare su:
Video -> Aspect Ratio -> 16:9 (oppure 4:3, dipende dalla clip)
Video -> Deinterlacciamento -> Blend

Adobe Premiere

Se utilizzi Premiere e hai problemi nel visualizzare correttamente il rapporto delle proporzioni (aspect ratio), usa prima MPEG Streamclip, o uno strumento simile per convertire i video in un altro formato e poi importali in Premiere.

Ho anche letto da qualche parte, che quando importi una clip in Premiere, l’impostazione predefinita del widescreen non è corretta. Il mio suggerimento è cliccare col destro sul video importato e selezionare la voce “Reinterpreta lunghezza” e far iniziare la selezione dal quel punto. Così dovrebbe funzionare bene.

Controlla anche questa guida in inglese per gestire i file .MOD con Adobe Premiere Pro.

 

 

Soluzioni Specifiche per Piattaforme Diverse

1) Windows PC – Windows Movie Maker

a) Lancia Windows Movie Maker

b) Apri la scheda Strumenti -> Opzioni

c) Assicurati che l’impostazione di codifica sia corretta. Se ti trovi negli Stati Uniti o in Giappone la codifica deve essere NTSC, in qualsiasi altra parte del mondo invece deve essere PAL.

d) Imposta l’aspect ratio a 16:9 se è il formato in cui hai registrato il tuo video.

e) Clicca su OK. Le impostazioni ora sono corrette.

f) Clicca sulla voce “Importa” e seleziona il file video della Canon (rinominato in .MPG): ora le immagini saranno perfette.

Se qualcosa ancora non funziona, potresti dover scaricare e installare una versione aggiornata di AC3 Codec.

 

2) Mac – iMovie

Se vuoi solo riprodurre i file video .MOD sul tuo Mac, devi semplicemente rinominarli in .MPG o .MV2. Non dovresti aver problemi se usi VLC o QuickTime.

Sfortunatamente, sembra che per modificare o per lavorare con questo tipo di file gli utenti Mac abbiano qualche problema in più.

I file video .MOD sono file MPEG-2 modificati con un audio di tipo Dolby 5.1 Surround Sound non-standard che Final Cut Pro, iMovie e la maggior parte degli altri video editor per Mac non possono importare automaticamente.

…i file .MOD prodotti dalla videocamera sono file MPEG-2 con un audio di tipo Dolby Digital Stereo non-standard. Questo spiega perché il video (quando rinominato in .MPG), viene riprodotto correttamente da QuickTime e QuickTime Pro, ma l’audio non si sente. ll video deve essere convertito in un formato che FinalCutPro o iMovie possano importare automaticamente. La soluzione ideale sarebbe modificare direttamente il file MPEG-2 originale, senza bisogno di convertirlo prima, ma ciò non è possibile con l’attuale versione di QuickTime (le prossime versioni potrebbero risolvere questo problema).
Fonte: CamcorderInfo

Per questi motivi, gli utenti Mac dovranno comprare, anche se ad un piccolo prezzo, un software che permetta loro di leggere correttamente i file video MPEG-2 originali.

Ho trovato diverse soluzioni a questo problema.

Primo, gli utenti Mac possono servirsi di Streamclip, un software che converte i file originali .MOD in qualsiasi altro formato (ma per il supporto MPEG-2 potresti dover comprare il plug-in MPEG-2 per Quicktime della Apple per $20).

In alternativa, puoi provare:

Pixela Capty MPEG Edit EX

o

VisualHub

o

ISkysoft Video Converter for Mac

Qualsiasi soluzione tu scelga, devi:

a) Cambiare l’estensione .MOD in .MPG , puoi cancellare i file .MOI e usare Xiafunge per automatizzare questa operazione per tutti i file che vuoi.

b) Scaricare Mpeg Streamclip (gratuito) o un software equivalente e aprire i file .MOD.

c) Impostare il formato finale su DV per non creare problemi a iMovie e Final Cut Pro. Per ottenere video ad alta qualità, prova a usare il codec DVCPRO.

d) Importa i file in formato DV in iMovie per iniziare l’editing.

Se per convertire i file utilizzi Streamclip, al termine del processo, il tuo video perderà in termini di qualità, ma non più del 3-5%.

Un altro sistema che ho trovato è questo:

a) Converti tutti i file .MOD in formato .DV e salvali in una cartella.

b) Apri iMovie e crea un nuovo progetto DV. Stai attento a scegliere il formato 4:3 o 16:9, poi salva e chiudi iMovie.

c) Vai nella cartella dove hai salvato il progetto e guardane il contenuto. Troverai una cartella che si chiama “media”, trascinaci dentro tutti i tuoi file convertiti, chiudi tutto e riapri iMovie. Vedrai che iMovie ti avvertirà che nel cestino ci sono alcuni file.

d) Recupera questi file ed hai finito.

Ora puoi editare e utilizzare i tuoi file sul tuo Mac con iMovie.

Per gli utenti con maggiori conoscenze tecniche c’è anche un’altra maniera gratuita: FFMPEGX. Non è molto intuitivo, ma è molto efficace se sai dove mettere le mani. FFMPEGX è un ottimo software per convertire i file video .MOD / MPEG-2 in altri formati.

Se utilizzi il software di masterizzazione, Toast Titanium puoi convertire facilmente anche i file video .MOD in qualsiasi altro formato.

Comunque, fino a che i produttori di videocamere non stabiliranno un formato standard per i video, visto che il numero delle videocamere e degli utenti che utilizzeranno i file .MOD probabilmente crescerà nel giro di breve tempo, questa è un’opportunità davvero allettante. Quindi, servizi di conversione e di codifica come Hey!Watch o strumenti di video sharing e di archiviazione come TubeMogul potrebbero avere un’ulteriore opportunità di guadagno e di crescita di visibilità sui motori di ricerca se integreranno il supporto per i file .MOD quanto prima facendolo diventare anche un punto di forza della loro strategia di marketing.

Se conosci altre soluzioni su come convertire i video .MOD, per favore segnalale nei commenti qui sotto.